Recensioni

C’è Tempo

C’è un’espressione abbastanza di moda al momento: Cringy, ossia “imbarazzante”; no, di più! Qualcosa che vorrebbe esser simpatico o brillante ma che suona stupido/infantile/ingenuo e ti fa provare una certa pena per chi c’è caduto. Qualcuno ha usato l’ottima definizione “imbarazzo empatico”, e accade di frequente quando vedi una trasmissione alla TV o un film… Continue reading C’è Tempo

Articoli · Recensioni · Top movies

Lego + Spider-Man; o il tocco Lord&Miller

Sono entrambi del ’75, si sono conosciuti al college, sono animatori, registi, sceneggiatori, produttori, hanno un sacco di idee e probabilmente si vogliono tanto bene. Si chiamano Phil Lord e Christopher Miller, e sono tra le mie materie grigie preferite nell’attuale cinema del fun. Una bombetta! Quelli che hanno diretto il delirante e schizzato Piovono… Continue reading Lego + Spider-Man; o il tocco Lord&Miller

Recensioni

Vice – l’uomo nell’ombra

Come già detto da Kalos nella recensione a La favorita, questi Oscar 2019,  nei personaggi, nella scelta della storia trattata o nella regia, sono contrassegnati oltre che dalla quota “black”, anche da quella pop e weird. Accanto a pop e weird, aggiungerei anche il termine postmoderno; abusatissimo, lo so, mi sembra però adatto a descrivere… Continue reading Vice – l’uomo nell’ombra

Articoli · HoAscoltatoUnFilm

I Magnifici 7 di Howard Shore

E fu così che il canadese Howard Shore, classe 1946, contrasse la sindrome di Orson Welles. I sintomi? Essere famosi per un’opera eccellente che fa ombra (nella percezione comune almeno) a quanto di buono si è fatto prima e dopo. E così Orson Welles sarà sempre “quello di Quarto Potere”, J.D. Salinger “quello del Giovane… Continue reading I Magnifici 7 di Howard Shore